Joom!Fish config error: Default language is inactive!
 
Please check configuration, try to use first active language

La Storia
We have 14 guests online
Facebook

Parrocchia San Marco Vecchio

E-mail

la storia

La chiesa di San Marco Vecchio in Firenze è fra le chiese più antiche del territorio fiorentino.
Le sue origini risalgono al XII secolo quando la chiesa portava il titolo di San Marco al Mugnone, piccolo corso d'acqua che scorre nei pressi dell'edificio.

Prese poi la denominazione definitiva di San Marco Vecchio per distinguersi dall'altra, e ben nota, chiesa di San Marco, costruita nel 1290 nel centro di Firenze dai Padri Domenicani. Seppure in prossimità del centro cittadino, San Marco Vecchio ha i propri confini con la diocesi di Fiesole e la sua assegnazione a Firenze risale al 1334 con delibera della Signoria della città toscana.

La zona era infatti caratterizzata da poderi e terreni coltivabili che appartenevano a molte famiglie della nobiltà fiorentina, fra cui anche quella del sommo poeta Dante Alighieri.

Della forma originaria la chiesa non conserva molto, basti pensare al rimaneggiamento alla facciata del 1894, ai notevoli cambiamenti del 1932, e poi ancora nel 1945 e nel 1951.
La chiesa, da un'unica navata, presenta ora un ottagono con cupola, cappelle laterali, una seconda navata per la verità molto decentrata ed, infine, il campanile.

Marco 1Nel territorio parrocchiale sono presenti le Monache Carmelitane Scalze di via dei Bruni; le Suore Serve di Maria Addolorata di via Faentina, le Sorelle dei Poveri di Santa Caterina da Siena in via Ponte alle Riffe, i Padri Scolopi, al Pellegrino sulla Via Bolognese, una casa di accoglienza dei Padri Orionini, ed una dell'OAMI.

La parrocchia di circa 7000 abitanti è attualmente affidata a don Leonardo Salutati (parroco dal 2003) e don Andrea Menestrina (viceparroco dal 2010) a cui è affiancato il diacono permanente Giorgio Chillé.

Torna indietro